Esuberante e trascinante.

Jessica è un vulcano e non solo di idee. E’ una persona esuberante, piena di vitalità trascinante, pronta a impegnarsi con energia nelle attività in cui viene coinvolta. Invitata al Museo dell’Occhiale per una lezione/presentazione rivolta sia ai ragazzi della Scuola di Ottica sia ad un pubblico generico è riuscita a coinvolgere i presenti, a trasmettere con chiarezza e simpatia le sue conoscenze. Una professionista dell’estetica in grado di consigliare in maniera appropriata non solo gli occhiali più indicati per ciascun volto, ma il look generale per valorizzare la persona. Grazie Jessica!

COMUNICATIVA E PROFESSIONALE

Abbiamo apprezzato la capacità comunicativa e la professionalità dell’Architetto Ciaramelletti durante un corso di Optical Fashion Wearing rivolto agli associati Federottica della provincia di Venezia.

I contenuti trasmessi sono stati adattati al gruppo classe in maniera ottimale, dando ad ogni corsista preziosi suggerimenti e soluzioni pratiche per consigliare ad ogni cliente l’occhiale più adatto al proprio volto.

Particolare interesse hanno suscitato gli approfondimenti sui comportamenti d’acquisto e la psicologia della clientela.

Pierpaolo Dell'Agnola, Segretario Federottica Venezia

ENTUSIASTA E COINVOLGENTE

Nel 2017 abbiamo coinvolto Jessica con un suo seminario dal titolo OPTICAL FASHION WEARING, nel percorso rivolto agli allievi dell’ ITS “Eyewear Product Manager” – Academy in Design e Tecnica dell’occhiale.

Con il suo entusiasmo e la sua passione coinvolgente ci ha condotto nell’affascinante mondo dell’occhiale dimostrando ai futuri designer il potere di questo accessorio moda non solo di valorizzare il volto di una persona ma di migliorarla nel suo complesso.

Da qui abbiamo ragionato sulla responsabilità di chi crea e progetta l’occhiale su misura, in quanto deve rispettare le caratteristiche estetiche ed espressive del volto del cliente.

Pensando ad una fascia di mercato sempre più attenta al prodotto sartoriale questo approccio ci ha aperto la mente su scenari nuovi e stimolanti, sicuramente da approfondire.

Innovativa e passionale

Nel precedente libro “IL VOLTO E LA SUA ARCHITETTURA”, avevo definito Jessica : “Artista, Architetto, Psicologa”, ma oggi, leggendo la sua nuova opera “IL POTERE DELL’ESPRESSIONE”, devo aggiungere : “profonda Studiosa e Ricercatrice storico culturale”.

Le sue citazioni di grandi personaggi, filosofi , artisti, quali il Caravaggio, il Vasari, Leonardo Da Vinci, Cesare Lombroso, e molti altri, partendo addirittura dalla Mesopotamia del XVII sec. a.c..

Questa nuova, originale opera sulla “FISIOGNOMICA” e sull’ “ESPRESSIONE” è la prova della sua appassionata e approfondita ricerca culturale e storica. Ha dimostrato quanto il volto vada studiato, essendo una scultura, avvalendosi della 4° dimensione, e di come l’ESPRESSIONE riveli i pensieri, i sentimenti intimi, nonché quanto essa incida sulla bellezza.

Mi piace citare un suo pensiero: “IL VOLTO COMUNICA SENZA PAROLE, PARLA PRIMA DELLA BOCCA”. Veramente innovativo il suo lavoro di rieducazione dell’ “ESPRESSIONE”, lo studio dei tratti somatici e dei muscoli mimici. E’ riuscita a intersecare diverse realtà e a creare nuove prospettive originali, non banali e scontate.

Grazie Jessica, ci hai dato una interessante lezione. Nennella Santelli.

Nennella Santelli, Fondatrice e Redattrice Capo della rivista di estetica Les Nouvelles Esthetiques ITALIA

UN VULCANO CHIAMATO JESSICA 

Non c’è metafora più calzante per descrivere la personalità e l’operato di Jessica Ciaramelletti, una donna figlia della terra del Vesuvio che non finisce mai di stupirci!

Dire che i suoi interessi architettonici e semiologici sul volto umano sia il suo interesse principale sarebbe sicuramente riduttivo. Infatti l’ho conosciuta quando iniziò ad interessarsi (tra le prime in Italia) dell’interazione occhiale – viso umano: visto non più come il supplizio di una “protesi”, ma come tocco di bellezza, di vezzosità, di stile, di personalità … di comunicazione!

Sì, abbiamo imparato da Jessica che il nostro volto “parla”, addirittura prima della nostra bocca, e come ben sappiamo una c